Archivio Tag | "mobile"

Una fotografia che ci chiama all’azione

Tags: , , , , , , ,


Come Regional Marketing Manager EMEA di Travelport, uno dei miei compiti principali è quello di aiutare i nostri clienti e partner a comprendere in maniera sempre più profonda e lungimirante in che modo sta evolvendo il mercato, così da consentire loro di assumere le decisioni strategiche più appropriate, con il giusto tempismo. Proprio per questo motivo trovo sempre molto interessante e stimolante la partecipazione al BizTravelForum di Uvet American Express, che è un’occasione speciale per fare tutti assieme il punto della situazione sulle tendenze emergenti nel nostro settore. Leggi l’articolo intero

Notte tricolore: storia, cultura e spettacolo

Tags: , , , , , , , ,


Il 16 marzo 2011 le tre “capitali” d’Italia – Roma, Torino e Firenze – e tutti gli altri Comuni festeggeranno insieme il centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia con la “Notte tricolore”, aspettando l’arrivo del 17 marzo. Sarà possibile visitare musei e luoghi di fruizione culturale e, nelle piazze principali, ascoltare musica dal vivo e guardare i fuochi d’artificio.

  Leggi l’articolo intero

Mobile check-in: si parte!

Tags: , , , , ,


Come già altri carrier, seguendo le direttive Iata del 2007, Alitalia a partire da metà novembre con il nuovo servizio Mobile Check-in consentirà ai propri clienti di effettuare l’imbarco direttamente con il proprio cellulare.

 

 

 

Il servizio sarà lanciato prima sulla tratta Roma Fiumicino-Milano Linate, e successivamente sarà esteso agli altri aeroporti italiani.

In possesso di un cellulare con accesso ad internet, si avrà l’opportunità di effettuare rapidamente il check-in collegandosi direttamente dal proprio telefono, scegliendo il posto a bordo e ricevendo un SMS con il link alla carta d’imbarco elettronica, sotto forma di codice a barre.

Una volta in aeroporto, ci si potrà presentare direttamente ai controlli di sicurezza dedicati al servizio Roma-Milano con la carta d’imbarco elettronica visualizzata sul cellulare e da lì ai gate d’imbarco.

Per accedere a bordo sarà sufficiente passare il cellulare su un apposito lettore ottico e presentare il proprio documento d’identità al personale di terra.

 

Un’innovazione che certamente migliora e semplifica l’esperienza di viaggio, una soluzione migliorativa per chi viaggia per affari già adottata da tempo da Air France-KLM, Lufthansa e molte altre.

 

Sul sito di Air Canada c’è un interessante video sul mobile check in: clicca qui

 

Il nuovo servizio renderà sicuramente più efficienti e "snelli" i viaggi di lavoro, non facendo rimpiangere a nessuno le mitiche code di qualche tempo fa.

 

Foto da: www.bmvbs.de
 

iPhone e Business Travel: il futuro è già qui. Ma siamo pronti?

Tags: , , , , , , , , ,


 
Tra poco sarà finalmente possibile acquistare anche in Italia e in molti altri paesi l’IPhone 3G di Apple, l’attesissimo “melafonino” della Apple andato a ruba in America. Grazie alle sue innumerevoli potenzialità è destinato a cambiare le abitudini d’uso dei consumatori, anche per quel che riguarda il settore del business travel. Vediamo qualche esempio interessante!

 
 
Finalmente ci siamo. Venerdì 11, dopo un lungo susseguirsi di indiscrezioni e annunci, esce anche in Italia l’IPhone 3G di Apple. Quante storie per l’ennesimo nuovo prodotto della società californiana, potrebbe obiettare qualcuno. Ma ne vale davvero la pena?
 
Il punto è proprio questo. L’IPhone, o “melafonino”, non è un semplice telefono cellulare, è molto di più. E’ uno strumento tecnologico destinato a cambiare profondamente il modo in cui possiamo agire e, soprattutto, interagire col telefonino. Anche per quanto riguarda i viaggi d’affari e tutto il mondo che ruota attorno al travel.
 
Già da qualche giorno infatti è possibile trovare su Internet nuove applicazioni per l’IPhone 3G, che consentono al suo fortunato possessore di programmare e prenotare tutti i servizi del proprio viaggio comodamente dal proprio melafonino, in qualsiasi luogo ci si trovi. Consultare orari di aerei, rotte, disponibilità di alberghi, mappe, distanze non è mail stato così facile, basta scorrere le dita sullo schermo.
 
Qualche esempio? Il software BA Flights, creato da British Airways, con cui si possono conoscere gli orari e i tragitti degli aerei della compagnia, effettuare prenotazioni, fare il check-in on-line, essere aggiornati in tempo reale su ritardi o cancellazioni. O ancora, l’applicazione Hotels.com, promossa dall’ononimo portale, che consente di cercare e prenotare un albergo tra le circa 80.000 strutture presenti nel database, consultando foto, descrizioni dettagliate e commenti di altri ospiti per scegliere l’hotel più adatto alle proprie esigenze.
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Tutte le applicazioni dedicate all’iPhone saranno disponibili in modo semplice e veloce, attraverso il noto software iTunes, che da semplice gestore della propria musica sul pc è diventato ora un potente distributore di ogni tipo di contenuto, dai video ai games fino appunto ai programmi dedicati al cellulare Apple. Si potranno scaricare le applicazioni e renderle operative immediatamente, per poi trasportarle ed usarle ovunque.
 
Bastano queste due anticipazioni per comprendere la rivoluzione che si prospetta nel settore del business travel. Se l’IPhone, nonostante le tariffe per ora non proprio convenienti, conquisterà il mercato italiano e i consumatori, molte abitudini dei viaggiatori d’affari sono destinate a cambiare, apparentemente in meglio. La prenotazione delle trasferte diventerà sempre più veloce, facile e, di conseguenza, economica. A guadagnarci saranno naturalmente le aziende e coloro che sapranno proporre le soluzioni più innovative in un mercato sempre più competitivo. Siamo pronti per la sfida?
 
Nel frattempo, in questa pagina è possibile trovare un ricco elenco di applicazioni per iPhone nel campo del Travel!
 
 
Foto di copertina di Oscar J. Baeza.

In aereo sarà possibile telefonare con il proprio cellulare: costi elevati per un servizio esclusivo

Tags: , , , , , , , , , , , ,


La Commissione Europea ha dato il via libera per l’uso dei cellulari anche sugli aerei, grazie ad una tecnologia innovativa che non crea problemi di sicurezza. In Europa la compagnia pioniera è stata Air France. Il servizio, visti i costi elevati, sembra essere riservato per ora agli uomini d’affari o a chi proprio non riesce a rinunciare al proprio telefonino.

  
 
Dall’8 Aprile la Commissione Europea ha autorizzato la sperimentazione per l’utilizzo dei cellulari sugli aerei nelle tratte europee. È possibile usufruire di questo servizio senza creare problemi alle apparecchiature del velivolo, grazie all’utilizzo di una rete cellulare a bordo collegata a terra via satellite, che consente di tenere la frequenza del segnale bassa. Gli apparecchi dovranno comunque essere spenti in fase di decollo, atterraggio e fino al raggiungimento dei 3000 metri di quota.
 
La prima compagnia ad inaugurare il nuovo sistema di trasmissione telefonica è stata la Emirates, seguita da Air France molto interessata ai vantaggi che può offrire questo servizio.
 
Per quel che concerne i costi delle comunicazioni mobili a bordo degli aerei, le tariffe saranno stabilite dagli operatori che forniranno il servizio, anche se la Commissione Europea assicura che vigilerà sulla trasparenza dei prezzi imposti ai consumatori.
 
Per l’Italia, la Wind è stata la prima compagnia telefonica a fornire questa prestazione su alcune tratte di volo offerte da Air France, con una tariffa di 4 euro al minuto per le chiamate effettuate, 2 euro per quelle ricevute e 1,5 euro per gli sms.
 
Considerando gli elevati costi di questo servizio, almeno per il momento, non correremo il rischio di rovinare la tranquillità che il volo ci permetteva di godere e vedere anche gli aerei colonizzati dai cellulari. Ma senza alcun dubbio parecchi manager saluteranno con favore questa novità.